Yoga per Adolescenti

da Loredana Colitti

Se c'è qualcosa che desideriamo cambiare nel bambino, dovremo prima esaminarlo bene e vedere se non è qualcosa che faremmo meglio a cambiare in noi stessi.

C.G. Jung, L'integrazione della personalità

 

Durante il processo di crescita, i giovani si trovano a confrontarsi con cambiamenti e stravolgimenti fisici, fisiologici, emotivi e psichici. Tutto questo influenza il loro temperamento, generando conflitti e tensioni che portano a una disarmonia delle proprie energie.

Sappiamo che tutta l’attività dell’uomo si basa sulla percezione, sia interiore che esteriore, che ha di sé e della vita. Penso sia abbastanza condivisibile il fatto che l'attività emotiva e mentale condizioni grandemente la capacità percettiva, al punto di distorcerla in modo significativo. Lo Yoga per adolescenti, attraverso la tecnica del Raja Yoga, si propone di sostenere i ragazzi nella loro fase di “crescita e cambiamento”, poiché permette di armonizzare l’attività emotiva e mentale.


E' riduttivo pensare che il corpo si sviluppi in palestra, la mente sui banchi di scuola e lo spirito in pratiche religiose, perché continuamente e quotidianamente i nostri sistemi apprendono e mutano.

L’auto-osservazione e l’auto-educazione sono alla base del percorso di Yoga per Adolescenti dove ciascuno è incoraggiato a essere responsabile e maestro di se stesso; questo diventa un modo sano di pensare e di agire, che emotivamente può essere d’aiuto per affrontare ansie, paure e problemi legati a questo momento di crescita e cambiamento, e per aumentare la fiducia in se stessi e negli altri.

Lo Yoga per Adolescenti diventa così uno strumento d’aiuto per i ragazzi, nel capire e accettare le forze che si muovono dentro di loro. Nel riconoscere i propri valori personali, la capacità di autoriflessione, l’accettazione della personale unicità e diversità e nel distinguere cosa è nutriente e arricchente e cosa invece autolimitante e depotenziante.

Il clima di fiducia e di libertà delle lezioni di Yoga, in assenza di giudizio o prestazioni competitive, favorisce il risveglio rispettoso della personalità, valorizzando l’interiorità e la presa di coscienza di sé: progressivamente ciascuno è portato a spostare con naturalezza l’attenzione da fuori a dentro. L’ascolto di sé diventa così un modo per riconoscere e affrontare al meglio emozioni e stress.

Le sequenze e le posizioni dello Yoga fanno muovere il corpo fisico: orizzontale, verticale, sagittale; in allungamenti, flessioni, estensioni, torsioni, capovolgimenti. Le posizioni diventano metafora di vita e fanno sperimentare ai ragazzi tutte le situazioni possibili.

Muovendo il corpo si sperimentano, si scoprono e si sviluppano capacità naturali: si rinforza il corpo, si correggono atteggiamenti posturali errati, si acquisisce elasticità, flessibilità, concentrazione e auto-conoscenza.

Le lezioni:

  • Sequenze e posizioni (asana): allineamenti, piegamenti, flessioni, torsioni, estensioni.
  • Posizioni attraverso il gioco di conoscenza, in coppia, di fiducia e sintonia (aiutano a sviluppare l’energia di gruppo, la solidarietà tra compagni e la coordinazione dei movimenti)
  • I Chakra
  • L’adolescenza: la via della consapevolezza per favorire la crescita sociale
  • Il respiro naturale
  • Le emozioni che ci abitano
  • Le emozioni negative
  • Il respiro come strumento di controllo delle emozioni
  • Tecniche di meditazione
    • Il suono e la voce
    • Imparare la calma
    • Favorire una mente silenziosa
    • Visualizzazioni, concentrazioni e rilassamenti
    • Il Mandala

Gli obiettivi:

  • Maggior consapevolezza e percezione dello schema corporeo, sviluppando un corpo più armonioso, elegante, forte, resistente, elastico e vigoroso, e armonizzando il sistema nervoso ed endocrino attraverso la strutturazione dell’apparato muscolo-scheletrico.
  • Favorire l’auto-osservazione, l’auto-educazione e il rispetto di sé.
  • Favorire l’attenzione globale al respiro e consapevolezza dell’interdipendenza con gli stati mentali: scoperta delle varie fasi respiratorie, dei ritmi respiratori, dei contenuti espressivi del respiro.
  • Stimolare l’attenzione e la concentrazione.
  • Risvegliare e stimolare l’immaginazione e la creatività.
  • Aumentare la fiducia in se stessi, la capacità di autocontrollo e la serenità.
  • Favorire il rispetto dei tempi, degli spazi, delle potenzialità di sé e degli altri.
  • Nutrire i fondamenti per una vita di benessere, in pieno rispetto e stima di sé e degli altri.
  • Migliorare la postura, l’equilibrio, l’elasticità che portano a movimenti agili, coordinati, sciolti ed eleganti.
  • Ridurre le tensioni, il nervosismo, lo stress e l’insonnia.
  • Aumentare l’energia e la vitalità.