Moxibustione o Moxa

La moxibustione tibetana è chiamata “Metsa” (Me significa fuoco, tsa vuol dire produrre), in quanto il calore prodotto dal fuoco, su un punto particolare, aiuta l’energia a circolare ed a rimuovere il dolore. Questo metodo non è basato sul concetto dei meridiani ma si è sviluppato sulla base di passaggi naturali energetici psico-fisici (gSang, punti, canali). Il corpo è paragonabile ad un canestro di bambù, ricoperto di vie energetiche che stabiliscono connessioni tra il corpo esterno e gli organi interni. Quando il corpo è nella giusta posizione (la posizione naturale eretta), le vie energetiche permettono, al calore prodotto dalla moxibustione e dalle terapie calde, di raggiungere gli organi interni. Queste vie energetiche sono connesse alla forza vitale degli organi ed alle loro funzioni.

Preparazione della moxa

Esistono quattro metodi diversi di moxa:

La moxa che cuoce: i coni di moxa vengono bruciati l’uno dopo l’altro in modo da produrre un calore continuo. Viene utilizzata per problemi come tumori benigni o lipoma
La moxa che brucia: coni di moxa diretta sulla pelle per disordini generali
La moxa che scalda: moxa diretta ed indiretta sui punti corporei
La moxa che riscalda: moxa leggera, utilizzata per i bambini
Benefici della Moxibustione

La moxibustione può essere indicata nei disordini seguenti:

  1. indigestione
  2. metabolismo lento
  3. bassa temperatura
  4. malinconia
  5. dolori causati da stress e tensioni
  6. insonnia
  7. ansietà
  8. paura
  9. attacchi di panico
  10. distensione delle pareti dello stomaco
  11. vertigini
  12. ernia iatale
  13. tumori benigni
  14. malattia dovuta a bile fredda
  15. dolori articolari
  16. artrosi
  17. deformazione ossea
  18. febbre superficiale (febbre “vuota”)
  19. sindrome della menopausa
  20. infiammazione dei nervi (sciatica, alcune sindromi neurologiche, ecc.).

Il trattamento con la moxa è indicato nei disordini dovuti agli squilibri degli umori flemma e vento.

Se sei interessato al trattamento Moxa contattami per fissare un appuntamento.