Scuola dell'Infanzia Silvia Ferrario di Rescaldina

da Loredana Colitti

Il progetto di Yoga per Bambini della scuola dell'infanzia Silvia Ferrario di Rescaldina (MI) è stato realizzato per i bambini di 5 anni divisi in tre gruppi, da Ottobre a Febbraio. I bambini sono stati coinvolti in dieci lezioni di un’ora ciascuna nella pratica dello Yoga per Bambini 

Il progetto ha offerto ai bambini l’opportunità di avvicinarsi, in modo semplice, spontaneo, armonioso e giocoso, alla tematica delle emozioni e delle relazioni. L’intento è stato quello di facilitare la conoscenza di sé stessi e degli altri, favorire la riflessione sui rapporti con i compagni e con gli insegnanti, allo scopo di rendere più positive le interazioni nel gruppo. Si è fatto leva sia sull’attitudine infantile di “imparare dal fare”, sia sulla innata propensione dei bambini al lavoro di gruppo.

Il percorso proposto ha insegnato ad accogliere, dare un nome e gestire le emozioni (gioia, tristezza, paura, rabbia, disprezzo, sorpresa) oltre ad aver sollecitato riflessioni sulle modalità di relazione all’interno del gruppo-classe, in modo da permettere ai piccoli di acquisire competenze relazionali funzionali al contesto scolastico e di usare in modo adeguato tutti i registri

comunicativi: verbali, non verbali e misti. Durante i diversi momenti delle lezioni (ascolto e confronto, gioco, immaginazione guidata, rilassamento e meditazione) si è prestata sempre particolare attenzione alle caratteristiche del gruppo.

Per raggiungere questi obiettivi si sono utilizzate tecniche e strumenti differenti. Tramite la narrazione di favole e storie si possono toccare momenti della vita quotidiana con le sue situazioni e problematiche, così come i personaggi delle favole, con le loro qualità, possono essere da esempio per i bambini che si immedesimano nelle loro avventure.

Le attività di psicomotricità, come animare le favole attraverso le posizioni dello Yoga, e i giochi (di conoscenza, di coppia e sintonia, di fiducia, di attenzione, di autostima, ritmo e respirazione) permettono ai piccoli di prendere consapevolezza con il proprio corpo e con le emozioni che derivano dal relazionarsi con i loro compagni e con gli insegnanti. Il linguaggio del corpo comunica molto di più (e meglio) delle parole che usiamo. Il minimo gesto può rivelare moltissimo sul nostro livello di sicurezza, autostima e credibilità. Attraverso le pratiche dello Yoga per Bambini si può sviluppare l’attenzione verso noi stessi e verso il nostro linguaggio corporeo.

Ulteriore concentrazione inoltre è stata indirizzata a esercizi di immaginazione guidata e rilassamento. L’immaginazione guidata è uno strumento per liberare la creatività ed aiutare ad esplorare il proprio mondo interiore in armonia con l’ambiente esterno. L’immaginazione è uno strumento di apprendimento estremamente efficace: il suo uso rafforza la capacità di concentrazione, di memoria e migliora l’attenzione del bambino. In base agli insegnamenti dello Yoga la concentrazione può essere migliorata attraverso la pratica della meditazione. Questa è stata sperimentata attraverso la meditazione con i sassolini, in momenti di rilassamento in cui i bambini portavano l’attenzione sul piacere di ricevere piccoli massaggi sul loro corpo (testa, schiena, gambe e piedi) e sul respiro, ma soprattutto sulle emozioni che avevano provato, sull’importanza della collaborazione, dell’unione del gruppo, del rispetto, in armonia con l’idea che “tutto è infinito amore”. In questo modo la mente si espande verso emozioni di gioia e felicità che aiutano l’individuo ad avere una sempre maggiore autostima e rispetto del mondo esterno.

Il progetto ha avuto grande successo tra bambini e insegnanti che, con il loro entusiasmo e la loro vitalità, hanno permesso di vivere appieno questi momenti.