Yoga per Bambini

da Loredana Colitti

E' nel giocare e soltanto mentre gioca che l'individuo, bambino o adulto, è in grado di essere creativo e di far uso dell'intera personalità, ed è solo nell'essere creativo che l'individuo scopre il sè. Solo nel giocare è possibile la comunicazione.

D.W.Winnicott, Gioco e realtà 

Cos'è lo "Yoga per Bambini"?

E' un'attività psicomotoria e psicospirituale. Cominciare a praticare lo yoga da bambini è un buon punto di partenza per una vita sana e serena. Con la loro naturale flessibilità e senso dell’equilibrio, i bambini hanno più facilità degli adulti nell’assumere le posizioni e sono in grado di compiere rapidi progressi.

I bambini generalmente hanno dei tempi di attenzione brevi, l’abilità dell’insegnante sta nello stimolare l'interesse e la curiosità del bambino rendendo gli esercizi più divertenti. Nello yoga molte posizioni prendono il nome da oggetti, animali o piante: far ruggire i bambini come il leone o farli arcuare come un serpente incantato, è un modo per trascorre insieme del tempo, per instaurare un momento di gioco e di puro divertimento. E. Una delle forze dell'approccio yogico nell’educazione è la capacità di adattarsi alla situazione, di rispondere agli stimoli con modalità e contenuti il più possibile in sintonia alle esigenze del gruppo e dei singoli.

I veri problemi di oggi sono in realtà i problemi della società, fondata su una cultura del non ascolto e su una superficialità che ci rende ciechi di fronte alle cause dei disagi nostri, dei nostri figli e della scuola stessa.

Lo Yoga e la Meditazione possono essere strumenti di nutrimento della consapevolezza di sé e strumento integrativo all’attività scolastica.Milioni di bambini in età scolastica soffrono oggi della "Sindrome da deficit di attenzione / iperattività" (ADHD), spesso iperdiagnosticata: i bambini cambiano rapidamente e quando sono piccoli è facile che esprimano segni di impulsività, iperattività e mancanza di attenzione; questi segni potrebbero essere solo indicazioni naturali di immaturità, e come tali dovrebbero essere trattati.

L’obbiettivo del corso di Yoga per Bambini è quello di aiutarli ad aumentare la capacità di apprendimento e di concentrazione, migliorare l’umore e le qualità sociali, facendoli rilassare e giocare in modo creativo!

Educare all’ascolto delle emozioni, dei pensieri, delle tensioni fisiche e di ciò che viviamo come disagio accresce la consapevolezza di sé, in modo che i bambini imparino a divenire più attenti alle loro azioni e più sensibili al bene proprio e altrui

Lo Yoga e la Meditazione possono essere strumenti di nutrimento della consapevolezza di sé e strumento integrativo all’attività scolastica.

Gli strumenti dello Yoga adatto all'infanzia sono:

  1. Asana (posizioni proposte come gioco che simboleggiano animali, piante, ecc.). Le asana aiutano a correggere le posture sbagliate, migliorando l’agilità e la coordinazione, attraverso l’immaginazione del bambino. Il bambino impara ad entrare più in contatto con il suo corpo, attraverso la capacità di contrarre e decontrarre. Percepisce il movimento delle sue articolazioni e sviluppa una maggiore attenzione alla cura del proprio corpo
  2. Esercizi di respirazione guidata. Attraverso situazioni ludiche,  il bambino sviluppa un’attenzione globale al respiro e alle emozioni. Il bambino apprende le fasi della respirazione, inoltre lo yoga aiuta ad aumentare la capacità respiratoria. riconoscere la diversità del ritmo del respiro a seconda se si è a riposo o sotto sforzo e a seconda degli stati d’animo in cui il bambini si identifica.
  3. Canti, musica, danze e mantra. Gli effetti della danza hanno il potere di riequilibrare le onde  cerebrali creando armonia  e felicità. Il mantra, suono in sanscrito ripetuto nei canti  dello Yoga che genera energie positive. 
  4. Mudra (gesti significativi che esprimono concetti, sentimenti od oggetti senza l’uso della parola). E’ stato scoperto che l’agilità delle dita è associata ad un modo di parlare chiaro e ad un pensiero vivace.
  5. Raffigurazioni grafiche(mandala: simbolo della vita immaginaria collegata alla rappresentazione del Sé). Offrire ai bambini un’attività che li aiuti ad avere fiducia in se stessi; Contribuire allo sviluppo dell’immaginazione-meditazione; Generare movimento creativo;
  6. Giochi. Nelle posizioni, nei giochi, nei silenzi  di gruppo i bimbi  percepiscono il soffio vitale che li unisce, anche attraverso il canto corale e il contatto fisico che li fa essere parte di un tutto, di un'unica creatura viva e del suo respiro. Favorire l’acquisizione di responsabilità individuale e sociale, instaurando un clima di rispetto e solidarietà; Condurli a saper rispettare spazi e tempi sia propri che degli altri.
  7. Fiabe, favole e loro drammatizzazioni con le posizioni. La consapevolezza delle molteplici capacità del corpo che  viene stimolata con semplici posizioni (quasi sempre dinamiche) è meglio compresa se le sequenze ricostruiscono storie sfruttando l'immagine simbolica di ogni asana (animali, forme geometriche, elementi della natura e personaggi umani e fantastici). Insegnare pratiche di concentrazione mirate a stimolare l’attenzione facendo leva sull’interesse;
  8. Armonia. L’armonia dello Yoga è sperimentata nel corpo e nel respiro, nelle forme create nel movimento, nelle suggestioni di rumori e musica, nelle sensazioni tattili, nella consapevolezza del movimento e nell'abbandono del rilassamento.
  9. Meditazione. Nella meditazione sono introdotte tre fasi: Il canto ha l’effetto di equilibrare le onde psichiche e di suscitare dolci sentimenti di unione, di gioia, di amore e di pace. La meditazione con il canto induce la calma interiore. La respirazione profonda che viene usata per alcuni secondi al fine di rendere la mente più calma. La meditazione silenziosa. È un processo semplice di concentrazione che consiste nel ritirare la mente dai pensieri su oggetti esterni focalizzando l’attenzione su un’idea semplice, tuttavia sottile, che consiste nel considerare se stessi e tutto ciò che esiste quali espressioni di amore infinito, scintille di pace e di luce cosmica.
  10. Rilassamento e massaggio. Il rilassamento per calmare l’agitazione e liberare le energie dell’immaginazione creativa. Durante la seduta Yoga è previsto un breve momento di massaggio che il bambino può farsi con la pratica dell’auto-massaggio, o che può essere praticato in coppie tra i bambini.

Scarica la locandina del corso di Yoga per Bambini